FOTOGRAFIA ESPERIENZIALE

Judy Weiser identifica le Fotografie come “[…] orme della nostra mente, specchi delle nostre vite, riflessi del nostro cuore, memorie sospese che possiamo tenere in mano, immobili nel silenzio – se lo volessimo, per sempre… non solo testimoniano dove siamo stati, ma indicano anche la strada che potremmo forse intraprendere, che ce ne rendiamo già conto oppure no […]”.

L’approccio definito “Fotografia Esperienziale” racchiude invece in modo originale:

  • Attività di Facilitazione fotografica sia attiva (tramite l’uso della macchina fotografica) che passiva (tramite l’uso di immagini realizzate o scelte ad hoc dalla persona);

  • Tecniche di facilitazione esperienziale che offrono esperienze dirette con strumenti di riflessione e facilitazione per aumentare le conoscenze, migliorare le competenze, identificare valori e sviluppare il cambiamento e la consapevolezza;

  • Ludopedagogia, approccio che utilizza il gioco come metafora della realtà.
     

La FOTOGRAFIA ESPERIENZIALE può essere utilmente applicata in tutti quei contesti vicini alla crescita personale, allo sviluppo di nuove consapevolezze ed alla formazione permanente. Risulta un ottimo approccio per la formazione aziendale e lo sviluppo delle soft skills, ed è un metodo che ottiene migliori risultati in contesti gruppali, dove è possibile attivare situazioni di peer review.

La FOTOGRAFIA ESPERIENZIALE ha diversi obiettivi:

  • allargare il proprio punto di vista grazie al supporto ed al confronto con l’altro;

  • identificare con maggiore chiarezza i propri valori, sviluppare una maggiore consapevolezza ed attivare il processo di cambiamento;

  • migliorare le proprie conoscenze e competenze;

  • sviluppare esperienze dirette con strumenti di riflessione e facilitazione che mettono insieme fotografia, immagini ed attività esperienziali.

 

Nell'ambito della mia attività di Counseling svolgo laboratori di FOTOGRAFIA ESPERIENZIALE denominati "USA LA FOTOGRAFIA PER SCOPRIRE QUALCOSA DI TE" orientati ad accrescere la propria consapevolezza grazie al supporto delle immagini fotografiche. Tali laboratori sono orientati anche ai fotografi per scoprire nuove cose di sé rispetto al proprio stile fotografico. Mentre per gli Operatori che svolgono la loro professione nell'ambito della Crescita Personale, delle Soft Skills ho predisposto un laboratorio per diventare "Facilitatore di Fotografia Esperienziale" che permette di acquisire le competenze per poter realizzare in autonomia laboratori di Fotografia Esperienziale in contesti gruppali ed in percorsi individuali. Ad oggi sono oltre 35 i Facilitatori dell'Approccio che operano in tutta Italia.

 

 

Per informazioni, CONTATTAMI: davidesusaformatore@gmail.com

immagini_LAB.jpg